Trevisopress

Domenica
22 Ottobre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

CASTELCUCCO. I ragazzi mettono lavoro e soldi per il parco verde

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

altGIOVEDì 10 AGOSTO 17 - I ragazzi vendono libri e materiale proprio al mercato per sistemare l’area pubblica vicino casa.  E’ un bell’esempio quello che arriva da Castelcucco e spazza via tanti luoghi comuni sui giovani e la loro voglio di fare… Una ventina di ragazzi del paese hanno voluto incontrare il sindaco Adriano Torresan per chiedere interventi ma soprattutto offrire manodopera ed idee gratis su un’area giochi tra via dei Tigli e via Marconi. In pratica i ragazzi hanno incontrato il primo cittadino per illustrare il loro disagio relativamente al piccolo parco vicino a casa.  In pratica il passaggio di auto ad alta velocità mette in pericolo gli stessi ragazzi quando sono in quel luogo e per questo chiedono l’intervento del Comune per sistemare dei dissuasori. Ma non è tutto perché i ragazzi hanno chiesto al primo cittadino il permesso di essere presenti al mercato settimanale di Castelcucco del giovedì con una loro bancarella per vendere i loro giocattoli, libri ed altro ancora così da racimolare qualche soldo da spendere proprio per rendere più vivibile ed appetibile l’area verde in questione. L’obiettivo è quello di piantare nuovi alberi, magari un’altalena ed anche dei tavolini. “Ho ritenuto di accogliere questi ragazzi -spiega il sindaco Adriano Torresan- e di dar seguito alle loro richieste anche perché hanno dimostrato di avere una grande maturità e di aver fatto un percorso di crescita di consapevolezza e di responsabilità verso la cosa pubblica molto importante e che tutti dovrebbero fare”. Prossimo appuntamento sarà un sopralluogo da parte del sindaco e dell’assessore all’urbanistica per vedere quali sono le priorità per questo piccolo parco ma abbastanza grande da riuscire ad aggregare decine di ragazzini residenti nel comune pedemontano. Gabriele Zanchin

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube