Trevisopress

Domenica
22 Ottobre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

MONTEBELLUNA. Dalla Croazia arrivano i gemelli del Levi

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

alt6 OTTOBRE 2017. Scambio culturale  il prossimo 8 ottobre tra il Liceo Classico Levi di Montebelluna e il Liceo Linguistico Gimnazja di Spalato. Per il Levi parteciperanno, coordinati dalla professoressa Marica Longano, gli allievi della classe III Classico. Gli studenti croati con i loro docenti arriveranno nella serata di domenica 8 ottobre e verranno accolti dalle famiglie. Lunedì 9 ottobre al mattino, nell’aula magna della scuola, il dirigente scolastico del Liceo Levi presenterà l’iniziativa. Porterà i suoi saluti la presidente della Comunità degli italiani di Spalato Antonella Tudor Tomas, la prima a sollecitare questo gemellaggio. 

Tutti insieme, gli studenti visiteranno Venezia, Treviso, la Pedemontana del Grappa e in particolare Asolo. Alcune ore di italiano saranno frequentate in classe dagli studenti croati che approcceranno il sistema formativo italiano, in particolare l’indirizzo del Liceo Classico.  Questo è il settimo gemellaggio del Liceo Levi in un triennio, lo spirito è quello della condivisione e della ricerca culturale. Il primo avvenne tra il 2014 e il 2015 con lo Széchényi Ferenc Gimnazium della città ungherese di Barcs, nel 2015-2016 e 2016-2017 con l’Olympian High School di San Diego (California), nel 2016 e 2017 con il Dalton Den Haag dell’Aja in Olanda e nel 2017 con il Groene Lyceum di Naaldwijk, sempre nei Paesi Bassi.

Spiega il dirigente scolastico, Ezio Toffano: "Gli studenti italiani restituiranno la visita agli spalatini nell’aprile del 2018.  Avranno così l’opportunità di visitare il Palazzo di Diocleziano, l’imperatore che elesse Spalato a sua residenza a partire dal 305 d.C., conosceranno Traù la cittadina dove fu ritrovato un prezioso codice del De Rerum Natura, salvando così dall’oblio un’opera fondamentale per la cultura europea. Vedranno dall’altra sonda l’Adriatico". 

 

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube