Trevisopress

Venerdì
17 Novembre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

AVIS."Uniformi nel donare"

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

alt25 OTTOBRE 2017. Non poteva esserci partecipazione migliore, stamattina, alla nuova edizione di “Uniformi nel donare”, la giornata della donazione di sangue delle Forze Armate e dell’Ordine, nata a Treviso nel 2007 in collaborazione con Avis provinciale e Ulss 2. 78 tra uomini e donne, il doppio di tutte le altre edizioni, ha aderito al decennale dell’iniziativa, con ben 46 persone che vi si sono avvicinate per la prima volta, sottoponendosi all’iter per l’idoneità. Un’edizione che sarà ricordata anche per la presenza dell’Esercito, con i suoi tanti militari per la prima volta stesi sui lettini a braccio scoperto.

Al Centro trasfusionale dell’ospedale Ca’ Foncello di Treviso sono giunti agenti di Polizia di Stato, Penitenziaria, Provinciale e Locale, Carabinieri, Guardia di Finanza, Vigili del Fuoco, militari dell’Aeronautica e dell’Esercito. Ad accoglierli, tra gli altri, il primario del Trasfusionale, dott. Andrea Frigato. Partita nel 2007 sotto il patrocinio del questore di Treviso, da un’idea del dott. Claudio Di Paola, la particolare campagna di sensibilizzazione al dono del sangue non ha uguali né in Veneto né in Italia.Nonostante i continui trasferimenti e cambi d’incarico, i donatori in divisa in provincia di Treviso sono sempre circa 600, con il 5% di donne.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube