Trevisopress

Giovedì
21 Giugno
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

TREVISO. Le Olimpiadi sulle Dolomiti? Questione di eccellenza

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

altMARTEDì 20 FEB 18 -  Pianura e montagna si sono unite per lanciare il progetto di portare le Olimpiadi invernali sulle Alpi. Dopo i Campionati del mondo di Cortina, occorre lavorare per il più prestigioso degli obiettivi. A Villorba (Treviso) nella sede di Dba Group dei fratelli De Bettin, in occasione della presentazione della Pitturina Ski Race di domenica 4 marzo, questa mattina amministratori comunali e consiglieri regionali, organizzatori di competizioni e manifestazioni di sport invernali e imprenditori hanno lanciato il progetto per far arrivare le gare olimpioniche invernali sulle montagne bellunesi. Identica la loro motivazione: le Dolomiti rappresentano una eccellenza di altluoghi, popolazioni, bellezze naturali, rete di servizi e imprese, e sicuramente offrono ogni garanzia di successo.

DBA Group S.p.A., società italiana di consulenza tecnologica, specializzata nella connettività delle reti e nelle soluzioni a supporto del ciclo di vita delle infrastrutture, è di sostegno per diverse manifestazioni sportive e main sponsor fin dalle origini della Pitturina. Per l’azienda di Villorba erano presenti i quattro fratelli De Bettin, originari di santo Stefano di Cadore, e attorno a loro tante persone di montagna e di sport, accompagnate in pianura da amministratori comunali e regionali. Coerente con gli obiettivi di multinazionale tascabile è il sostegno di Dba alla manifestazione sciistica. Giunta alla IX edizione, la Pitturina costituisce già un modello e un banco di prova per competizioni internazionali. Organizzata da Spiquy Team, è una gara di sci alpinismo a coppie su un tragitto di 24 chilometri con 2.300 metri di dislivello positivo, partenza alle 6 e 30 di domenica 4 marzo da Sega Digon di Comelico. Il giorno prima, sabato 3 marzo, c’è la Vertical Ski Race, gara non competitiva con partenza da Padola. Nella stessa giornata anche un tour musicale di locale in locale con musiche della secolare tradizione orale. “La Pitturina non è solo sport”, ha detto Nicola Zambelli Spezier presidente del team degli organizzatori, “ma è un viaggio all’interno del territorio, con musiche, percorsi enogastronomici tipici, festa granda e l’impiego di 150 volontari. Ma è anche un’occasione di fratellanza, è infatti l’unica gara di sci con parte del proprio percorso in Austria, in comune di Kartitsch. Dall’Austria arriveranno anche 20 professionisti del soccorso alpino”.

Le iscrizioni entro il 28 febbraio e informazioni su www.pitturinaskirace.it.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube