Trevisopress

Martedì
23 Ottobre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

DBA GROUP. L'assemblea approva il bilancio a 45,2 milioni di euro e margine lordo a quasi 5

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

altVILLORBA, 30 APRILE 18 - L’assemblea degli azionisti di Dba Group convocata nella sede di Villorba ha approvato nei giorni scorsi il bilancio di esercizio e il consolidato 2017. Il valore economico del consolidato 2017 è stato di 45,2 milioni di euro contro i 41,4 dell’anno precedente, il margine lordo di 4,9 milioni e l’utile netto di un milione di euro. Il Gruppo ha registrato un risultato positivo in miglioramento rispetto alle aspettative del management. “La crescita del valore della produzione e dei ricavi è avvenuta anche grazie agli investimenti rivolti al mercato estero, sui quali il Gruppo”, ha comunicato il presidente Francesco De Bettin, “ha focalizzato nel corso dell’esercizio notevoli sforzi commerciali ed organizzativi. Particolare attenzione è stata dedicata all’iniziativa della ‘Via della Seta’ promossa dal governo cinese e paragonabile come livello di rilevanza agli investimenti del più noto Piano Marshall”.

Altro punto all’ordine del giorno era la nomina di due componenti indipendenti nel consiglio di amministrazione. L’assemblea ha nominato Luigi Pompanin Dimai e Laura Rovizzi per dare ulteriore spazio alla rappresentanza sia dei soci di minoranza e che del mercato. “I numeri confermano il budget e le comunicazioni dirette agli investitori durante il road show per la quotazione avvenuta il 14 dicembre scorso”, ha detto Francesco De Bettin, “e mi piace ricordare che il patrimonio iniziale della società nel 1991 a Santo Stefano di Cadore era di un debito con la banca di 21 milioni di lire. Ora siamo a 24,5 milioni di euro, equivalenti a circa 48 miliardi di vecchie lire. Siamo cresciuti perché tutti, noi quattro fratelli (foto: da sx, Daniele, Francesco, Stefano, Raffaele) eravamo e siamo consapevoli del ruolo sociale dell’impresa alla quale guardano ora con fiducia più di 450 famiglie dei nostri collaboratori, oltre agli investitori”.

Società di consulenza tecnologica, specializzata nella connettività delle reti e nelle soluzioni a supporto del ciclo di vita delle infrastrutture, Dba Group anche nel primo quadrimestre del 2018 ha confermato il proprio piano industriale che prevede la crescita anche per linee esterne. In questi giorni è stata acquisita la maggioranza di SJS Engineering di Roma che estende l’area di influenza del gruppo trevigiano anche all’Arabia Saudita dove la neo acquisita è impegnata nella progettazione e direzione lavori del porto di Dammam. “Altri dossier sono in fase di studio molto avanzato”, ha concluso il presidente, “ai quali dobbiamo aggiungere nuove commesse in territorio italiano e la funzionalità della nostra nuova piattaforma per l’intelligenza nella rete di distribuzione di carburanti, l’intera gamma di quelli tradizionali da petrolio ma anche di energia elettrica”.

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube