Trevisopress

Giovedì
18 Ottobre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

FESTIVAL DELLA STATISTICA. Il sindaco Mario Conte: "Bene, e lo faremo crescere"

smaller text tool iconmedium text tool iconlarger text tool icon

altTREVISO 24 SET 18 - Le installazioni dell’Istat in città sono state prese d’assalto dai visitatori del Festival della Statistica di Treviso, che si è chiuso ieri con grande soddisfazione da parte degli organizzatori. “È andata così bene questa quarta edizione”, ha detto il prof. Eugenio Brentari coordinatore dell’evento, “che abbiamo pensato di dare alla prossima edizione il titolo ‘Diamo... i numeri!’. Oggi infatti non è ancora possibile comunicare il resoconto delle presenze", aveva detto ieri, "potremo farlo domani”. Nel suo intervento di chiusura il sindaco Mario Conte (foto) ha detto che è intenzione dell’Amministrazione portare avanti i Festival e farlo crescere, perché è bene “guardare il mondo con gli occhi e anche con i numeri”. Appuntamento quindi al prossimo anno allo StatisticAll con lo slogan “Diamo… i numeri!”, approvato con un applauso quando il sindaco lo ha detto in pubblico. Il Festival è stato promosso dall’Istat in collaborazione con la Società italiana di Statistica e la società di Statistica Corrado Gini, trevigiana.

altNel pomeriggio di ieri sono stati consegnati i premi delle ‘Olimpiadi di Statistica’, promossi dalla Società italiana di Statistica e consegnati dalla presidente Monica Pratesi. Tra i premiati anche Alessandra Trimarchi per la migliore tesi di dottorato di ricerca in Demografia. Il premio è stato intitolato alla memoria di Valeria Solesin. Il titolo è stato consegnato dalla madre di Valeria, la signora Luciana Milani Soreni (a sx nella foto).

 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna


Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube