Trevisopress

Giovedì
18 Ottobre
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Cronaca Treviso

Carabinieri.Tunisino arrestato per sequesto di persona

Carabinieri.Tunisino arrestato per sequesto di persona
5 febbraio - Nella giornata di ieri, a Preganziol, i Carabinieri della Stazione di Mogliano Veneto della Compagnia CC di Treviso hanno tratto in arresto in flagranza per i reati di sequestro di persona e tentata rapina aggravata un cittadino tunisino regolare sul territorio nazionale, Ben Salem Helmi, classe 1977, collaboratore domestico, pregiudicato. L’uomo, nella tarda serata, a seguito di un litigio con la propria consorte per problemi economici e verosimilmente sotto i fumi dell’alcool, andava in escandescenza chiudendo la moglie a chiave in una stanza senza finestre del loro appartamento, per poi allontanarsi dalla stessa in sella alla propria bicicletta in direzione dell’abitazione del suo ex datore di lavoro, un trevigiano di mezza età, presso cui appunto effettuava le pulizie. Ivi giunto, dopo esser riuscito a farsi aprire con una scusa, faceva irruzione nella casa e, dopo aver afferrato un coltello, lo minacciava  chiedendogli del denaro. L’uomo tuttavia, riuscendo ad approfittare di un momento di distrazione del tunisino, riusciva a scappare raggiungendo la strada, da dove allertava i Carabinieri che immediatamente intervenivano sul luogo, riuscendo a disarmare e bloccare il malvivente. Gli stessi militari poi richiedevano l’ausilio di un’altra pattuglia che si recava presso la residenza dell’extracomunitario per liberare la moglie. L’arrestato veniva quindi ristretto presso la casa circondariale di Treviso a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Le indagini continuano al fine di meglio chiarire le ragioni del gesto del tunisino, anche alla luce dei precedenti rapporti di lavoro con l’italiano. (Comando Carabinieri Treviso)
 

PISTOLA CON SILENZIATORE. I Carabinieri fanno due arresti

PISTOLA CON SILENZIATORE. I Carabinieri fanno due arresti
4 febbraio - Nel giro di due giorni dall’invio da parte dell’Interpol alla Compagnia CC di Treviso di un “Mandato di arresto Europeo ed ordine di carcerazione per l’estradizione” emesso dal Tribunale di Focsani (Romania) ai danni di un latitante romeno condannato a 2 anni di reclusione per “Guida in stato d’ebbrezza e senza patente”, sospettato di trovarsi in questo centro, i  Carabinieri dalla Stazione di Villorba hanno tratto in arresto Nicodin Turodel, classe 1972, nullafacente, pregi...

"Ve la farò pagare", una minaccia che non è reato

Quando i vicini di casa sono particolarmente fastidiosi, una frase del tipo “te la farò pagare” non costituisce reato. A stabilirlo è la Corte di Cassazione che ha dato il via libera alle minacce nei confronti di condomini fastidiosi, La Corte con la sentenza numero sentenza 3492/2009 ha infatti annullato “perché il fatto non sussiste” una condanna per minaccia che i giudici di merito avevano inflitto ad una donna che si era rivolta ai suoi vicini con le parole “Ve la farò pagare”. Secondo la Co...

QUESTURA. Ampi controlli. C'è anche un cancello bruciato

QUESTURA. Ampi controlli. C'è anche un cancello bruciato

3 febbraio - C’è più che una semplice ombra di sospetto che il sabotaggio del cancello dell’abitazione di Carmelo Cascone, primario del Ca' Foncello, abbia un collegamento con l’aggressione subita dal figlio Carlo ad opera di gente dell’estrema destra. Nella notte fra sabato e domenica (la ‘scoperta’ e la chiamata in Questura avvennero domenica mattina) ignoti hanno cosparso di vernice il cancello e i vari elementi dell’apertura meccanica in via Botteniga 14 a Treviso, appiccandovi poi il fuoco....

CARABINIERI. Non solo droga, anche armi

CARABINIERI. Non solo droga, anche armi
2 febbraio - Nel corso della settimana appena conclusa, i Carabinieri del Nucleo Investigativo del Comando Provinciale di Treviso al comando del colonnello Rinaldini hanno concluso una serie di operazioni volte a contrastare lo spaccio di sostanze stupefacenti in città e comuni limitrofi. Tali attività, oltre a consentire il sequestro di circa 30 (trenta) grammi di cocaina, denaro ed una pistola, ha altresì consentito di eliminare una serie di terminali dello spaccio, cui facevano numerosi assun...
Pagina 919 di 932

Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube