Trevisopress

Sabato
29 Aprile
  • Login
  • Registrati
    Registrazione
    *
    *
    *
    *
    *
    I campi con asterisco (*) sono obbligatori
    Captcha plugin for Joomla from Outsource Online
     
  • Cerca
Text size
  • Increase font size
  • Default font size
  • Decrease font size

Regionale

FALLIMENTO MyAir. Pompanin ASSOLTO: il fatto non sussiste. Incubo finito. Dissequestro dei beni

FALLIMENTO MyAir. Pompanin ASSOLTO: il fatto non sussiste. Incubo finito. Dissequestro dei beni

27 GENNAIO 2017. La sentenza del Tribunale di Vicenza ha posto fine ad un incubo iniziato nel lontano dicembre 2010. Allora il dott. Luigi Pompanin Dimai, stimato e noto professionista, si è visto indagato, costretto alle dimissioni dalle cariche sociali ricoperte e con i propri beni sequestrati: e ciò inconfutabilmente senza alcuna giustificazione, come ha affermato la sentenza emessa questa mattina.

Tutto ciò in ragione del fatto che, come era emerso con chiarezza nel dibattimento, né il curatore del fallimento MyAir, né il consulente tecnico da questi nominato, né il consulente nominato dal Pubblico Ministero abbiano mai esaminato i documenti e gli studi effettuati dalla società a supporto del Business Plan consegnato al dott. Pompanin. Il professionista era stato infatti incaricato di svolgere una perizia di stima del valore del ramo d’azienda che sarebbe stato trasferito da MyWay a MyAir, ed è su quella perizia che ha preso forma il procedimento giudiziario contro Pompanin.

A giudizio del noto difensore di Milano l’avv. Gian Piero Biancolella, che lo ha espresso a chiare lettere nell’arringa difensiva, sono state poste in essere contestazioni al lavoro del dottor Pompanin Dimai malgrado dalle carte di lavoro, dai documenti e dalle valutazioni fatte vi fosse chiara evidenza della sua correttezza. I documenti erano tutti consultabili dal curatore e dai consulenti sopra indicati, come la difesa ha contestato ed ampiamente documentato nel corso del dibattimento. “È un processo che non avrebbe mai dovuto nascere nei confronti del dott. Pompanin”, ha dichiarato l’avv. Biancolella, “e mai il dott. Pompanin, la sua famiglia ed i collaboratori del suo studio avrebbero dovuto subire le sofferenze che hanno patito per quanto accaduto”.

Il tribunale di Vicenza, presieduto dalla dott.ssa Deborah De Stefano, giudici a latere dott.ssa Elena Garbo e dott. Paolo Velo, ha lavorato con grande impegno e professionalità ed ha approfondito ogni singolo aspetto della vicenda, arrivando alla verità, anche grazie alla consulenza tecnica redatta dal prof. Maurizio Dallocchio dell’Università Bocconi. Egli ha dimostrato la diligenza e l’impegno che il dott. Pompanin aveva profuso nella redazione di stima, utilizzando correttamente tutti i parametri che la scienza e la letteratura economica mettono a disposizione per stimare il valore di una società di trasposto aereo.

Lo stesso Pubblico Ministero, al termine del dibattimento, alla luce di quanto fatto emergere dalla difesa, aveva chiesto l’assoluzione del dott. Pompanin, il quale confida che sia lo stesso curatore di MyAir a chiedere l’immediato dissequestro dei suoi beni. Va ricordato che il sequestro era stato ottenuto in sede cautelare civile sulla base di tesi di fatto disancorate dalla realtà e quindi era stato ottenuto illegittimamente. “È un atto di giustizia”, ha detto l’avvocato Biancolella, “che il dott. Pompanin chiede sia posto in essere dal curatore di MyAir nella stessa giornata di domani”.

 

NOVITA' EDITORIALI. Guida del turismo di lusso

NOVITA' EDITORIALI. Guida del turismo di lusso

27 GENNAIO 2017.  Nasce Veneto Secrets, la prima Guida di turismo esperienziale premium e lusso concepita per portare i moderni viaggiatori, cacciatori di esperienze , alla scoperta dei migliori luoghi del Veneto che rappresentano un’eccellenza sia dal punto di vista dell’esperienza enogastronomica che storico-estetica Responsabile Editoriale della Guida è Lavinia Colonna Preti (foto) , Art Director con una ventennale esperienza nel campo della comunicazione dei beni di lusso che, insieme a due soci proveni...

SLAVINA E NEVE. Mobilitati anche i Vigili del Fuoco trevigiani

SLAVINA E NEVE. Mobilitati anche i Vigili del Fuoco trevigiani

23 GENNAIO 2017. Squadre del Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Treviso sono partite per le zone interessate dagli ultimi eventi calamitosi. Sono partiti nella notte di ieri undici uomini esperti USAR-M per ricerche valanga mentre il giorno precedente nove uomini erano andati a sostituire personale Colonna Mobile Regionale destinazione Teramo. Sul posto stanno già operando dai giorni scorsi, tre persone saf elicotterista e  due funzionari per coordinamento. (foto di archivio)

PEDEMONTANA. Zanoni: "Rischia di diventare la truffa del secolo"

PEDEMONTANA. Zanoni:

20 GENNAIO 2017.  “La Pedemontana rischia di diventare la truffa del secolo ai danni dei veneti”. La denuncia è del consigliere del Partito Democratico Andrea Zanoni, che interviene dopo i tagli alle agevolazioni per chi percorrerà la nuova Superstrada.  “La Regione ha nascosto da subito tutte le carte sulla Pedemontana Veneta, sia il contratto e il piano economico finanziario del 21 ottobre 2009 sottoscritti da Galan, sia gli aggiornamenti del 18 dicembre 2013 firmati da Zaia. Queste carte sono...

SANITA'. Dalla Regione taglio di 22 milioni per la sanità Trevigiana. Le ire di Zanoni (PD)

SANITA'. Dalla Regione taglio di 22 milioni per la sanità Trevigiana. Le ire di Zanoni (PD)

13 GENNAIO 2017.  “Una bella sforbiciata da oltre 22 milioni per la sanità trevigiana. Così Zaia difende gli interessi, e la salute, dei cittadini della Marca. Un taglio di budget pesantissimo che non potrà non avere ripercussioni sui servizi. Per questo il presidente Zaia e l’assessore Coletto devono immediatamente ritirare la delibera di Giunta sul riparto del Fondo sanitario regionale”. La richiesta arriva dal Consigliere regionale del Partito Democratico Andrea Zanoni tramite una nota con la...

Pagina 1 di 363

Seguici su Facebook
Visita il nostro canale YouTube